Informazioni

Informazioni

Convenzioni Art.14

ARTICOLO 14. ISTRUZIONI PER L'USO

Tutte le opportunità a disposizione per le imprese in materia di assolvimento degli obblighi di assunzione di persone con disabilità 

Le aziende possono assolvere parzialmente agli obblighi occupazionali previsti dalla Legge 68/99 in materia di collocamento mirato attraverso la sottoscrizione di convenzioni ai sensi dell’art.14 del D.lgs. 276/03 che prevedono il conferimento di commesse di lavoro a cooperative sociali che, per svolgerle, assumono persone disabili, con particolari difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario, individuate dai servizi/Comitato tecnico.

Le percentuali di copertura con queste modalità sono le seguenti (art. 14 D.lgs. 276/03 – convenzione quadro Regione Veneto):

  • per datori di lavoro con un numero di dipendenti tra 15 e 35: 1 unità se il servizio competente, in sede di comitato tecnico, a seguito di motivata richiesta del datore di lavoro, riconosce le rilevanti difficoltà di inserimento lavorativo di disabili nel contesto lavorativo aziendale o la mancanza di disabili con profili professionali adeguati tra gli iscritti;
  • per datori di lavoro che occupano tra 36 e 50 dipendenti: al massimo 1 unità;
  • per datori di lavoro con oltre 50 dipendenti: 20% quota d’obbligo, elevabile al 30% con il consenso del Comitato tecnico su motivata richiesta dell'azienda conferente nel caso di inserimento di persone con disabilità psichica, intellettiva o fisica con percentuale di invalidità superiore al 79% con gravi difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario.


In allegato è disponibile l'elenco con le informazioni relative alle Cooperative sociali di tipo B dell'ambito di Verona disponibili a collaborare con le aziende in materia di assolvimento degli obblighi di assunzione delle persone con disabilità.

Art.14 from Fondazione San Zeno on Vimeo.


Con DGR 705/2018 la Regione del Veneto ha approvato l'accordo quadro che intende favorire l'inserimento lavorativo nelle cooperative sociali delle persone disabili con gravi difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario. 

Per chiarire le novità introdotte dal nuovo accordo regionale e per informare imprese, consulenti del lavoro e cooperative sociali sulle opportunità offerte dall'Art. 14, giovedì 30 gennaio 2020, presso l'Auditorium Calzedonia di Dossobuono (VR), si è svolto il convegno "Art. 14. Istruzioni per l'uso", organizzato da Veneto Lavoro, Legacoop Veneto, Confcooperative Federsolidarietà Verona e Fondazione San Zeno. L’assunzione obbligatoria di lavoratori disabili da parte di aziende con più di 15 dipendenti è infatti una procedura che ancora intimorisce il mondo imprenditoriale, ma che è resa oggi più semplice dall’applicazione dell’art. 14 D.lgs. 276/2003. Questo offre alle aziende la possibilità di assolvere agli obblighi di legge anche attraverso il conferimento di una commessa a una cooperativa sociale di tipo B, vocata all’inserimento professionale di persone svantaggiate. 

Tra i relatori, Tiziano Barone, Direttore di Veneto Lavoro, Stefano Bertacco, Assessore ai Servizi sociali e Lavoro del Comune di Verona, Fabio Becchelli, coordinatore Ambito di Verona di Veneto Lavoro, le aziende Tenax SpA e il Gruppo Calzedonia, e le cooperative Beta società cooperativa sociale e Cooperativa sociale Quid ONLUS. In allegato sono disponibili le presentazioni di alcuni dei relatori intervenuti all'incontro.