Plan de Site

Servizi

Accesso al portale e Accordo di Servizio

ACCESSO AL PORTALE E ACCORDO DI SERVIZIO

 

Accesso al portale

Come previsto dalla normativa vigente, a partire dal 1° ottobre 2021 l'accesso alle applicazioni del portale ClicLavoroVeneto.it avverrà unicamente attraverso autenticazione SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE (Carta di Identità Elettronica).

Le credenziali ottenute mediante registrazione al portale (login e password) saranno disabilitate e non potranno più essere utilizzate per l'accesso al portale e agli applicativi. Le credenziali potranno tuttavia rimanere temporaneamente attive, in attesa dell'adeguamento dei sistemi, per gli utenti minorenni che accedono al servizio "Centro per l'impiego Online".

Pur variando la modalità di autenticazione, la configurazione degli attuali accessi (Accordi di Servizio, deleghe, abilitazioni ecc.) resterà invariata.

Tutti gli utenti che a vario titolo accedono alle applicazioni utilizzando le credenziali tradizionali sono invitati a dotarsi di SPID o CIE entro il 30/09/2021, rivolgendosi ad uno dei fornitori (Identity Provider) autorizzati. Tutte le istruzioni sono disponibili nei portali dedicati www.spid.gov.it e www.cartaidentita.interno.gov.it.

L'accesso tramite SPID avviene mediante "autenticazione a due fattori", ovvero inserendo prima le credenziali (analoghe ad una login e password) e poi un codice OTP (One Time Password) ottenuto mediante SMS, APP o altra modalità prescelta.

Le credenziali SPID sono strettamente personali e ogni soggetto interessato ad accedere ai sistemi (indipendentemente dal ruolo svolto in azienda, scuola, studio di consulenza o altro) deve esserne dotato.

In mancanza di credenziali SPID/CIE dal 1° ottobre 2021 non sarà più possibile accedere ai servizi di ClicLavoro Veneto.

Per tutte le applicazioni, ad eccezione di Centro per l'impiego Online, è richiesta inoltre l'attivazione di un "Accordo di Servizio" con i relativi utenti delegati.


RICHIEDI SPID

SCOPRI COME UTILIZZARE CIE

 

Accordo di servizio e utenti delegati

L’accesso ai servizi telematici di ClicLavoro Veneto riservati ad aziende ed Enti pubblici e privati aziendali, quali Comunicazioni Obbligatorie (COVeneto), Anagrafe Regionale degli Studenti (ARS), Gestionali Operatori Centri per l’Impiego (IDO e SILL), Sistema Integrato di Accreditamento (SIA), Gestionali Disabili e Apprendistato (GEDI e AGFA), VerifichePA e Accesso agli atti, Sistema Informativo Lavoro Sociale (SILS), Contributi alle imprese in periodo Covid-19 e altre, richiede la sottoscrizione di un “Accordo di Servizio” (AdS) da parte del Titolare, Legale Rappresentante o suo delegato (definito per semplicità utente master).

L’Accordo di Servizio è specifico per ogni servizio, ma l'utente master può sottoscrivere più AdS nel caso debba accedere a servizi diversi.

Dopo la sottoscrizione dell’Accordo di Servizio per l'accesso a un determinato servizio l’utente master può abilitare altre utenze, denominate utenze delegate, ad accedere sotto la propria responsabilità a quello stesso servizio.

Le tipologie di utenti previste per i servizi con ADS sono quindi:

  • Utente Master (delegante), ovvero il legale rappresentante o facente funzione che sottoscrive l'ADS. Esso accede ai servizi senza limitazioni e, oltre a rinnovare/revocare gli ADS, può abilitare all'accesso i propri collaboratori (utenti delegati; funzione "Deleghe" in Gestione Accordo di Servizio);

  • Utenti Delegati che, in linea di principio, corrispondono al personale operativo. Essi, dopo essersi preventivamente registrati con Registrazione Azienda/Organizzazione senza sottoscrizione di ADS, vengono delegati dal Master, operando così sotto la responsabilità del delegante.


La procedura di sottoscrizione di un AdS rappresenta quindi una sorta di sblocco, o di abilitazione, del proprio account tradizionale (anche in modalità SPID) ad accedere a una specifica applicazione e a consentire l’attivazione di utenze delegate all'utilizzo di quella determinata applicazione. Ogni Accordo di Servizio ha una validità di 3 anni.

La procedura di sottoscrizione dell’AdS si svolge interamente in modalità telematica e prevede di firmare, digitalmente o in modalità cartacea, una specifica richiesta di accesso e due allegati, il primo comune a tutti i servizi e denominato anch’esso ‘Accordo di Servizio’ e il secondo specifico per ogni applicazione. A titolo puramente informativo è possibile visionare di seguito il contenuto di questi allegati (non devono essere compilati, stampati o trasmessi, seguire a questo proposito le indicazioni fornite dalla procedura telematica):

  • Richiesta di accesso

  • Accordo di Servizio

  • Allegato CO

  • Allegato ARS

  • Allegato IDO

  • Allegato VerifichePA

 

SOTTOSCRIVI UN NUOVO ADS

 

Definizione degli utenti delegati

Come già anticipato, all'interno di una stessa organizzazione l'Accordo di Servizio è generalmente unico a parità di servizio telematico ed è sottoscritto dal Titolare, dal Legale Rappresentante o da un suo facente funzione (Responsabile del personale, Dirigente delegato, ecc).

Poiché la platea degli utenti che interagiscono con il sistema è normalmente più ampia e comprende, ad esempio, funzionari amministrativi, tecnici e altre figure professionali, è prevista la possibilità, da parte del titolare di AdS, di "promuovere" alcuni account, che altrimenti non avrebbero possibilità di accedere, al ruolo di "utenze delegate" abilitate ad operare su quel servizio.

Il titolare di AdS può liberamente attivare e disattivare le deleghe e, laddove previsto, può configurare il profilo di delega.

 

CREA UN UTENTE DELEGATO