Informazioni

Informazioni

La Cassa Integrazione in deroga: modalità di presentazione

Cassa integrazione guadagni

Cos'è la cassa integrazione guadagni ordinaria, straordinaria e in deroga, chi ne ha diritto e come si richiede 

 

La Cassa integrazione guadagni consiste in una prestazione economica che integra o sostituisce la retribuzione dei lavoratori che si trovano in precarie condizioni economiche a causa di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa. Possono usufruirne gli operai, gli impiegati e i quadri, mentre sono esclusi i dirigenti, gli apprendisti e i lavoratori a domicilio. 

La Cassa integrazione in deroga (CIGD) è un intervento di integrazione salariale a sostegno di imprese che non possono ricorrere agli strumenti ordinari (Cigo e Cigs) perché esclusi all'origine da questa tutela o perché hanno già esaurito il periodo di fruizione delle tutele ordinarie. Il trattamento di CIGD può essere richiesto da imprese, piccoli imprenditori e cooperative sociali. La CIG in deroga alla vigente normativa è concessa nei casi in cui alcuni settori (tessile, abbigliamento, calzaturiero, orafo, ecc) versino in grave crisi occupazionale. Essa può durare al massimo 12 mesi e il suo ammontare può arrivare fino all'80% della retribuzione La CIGD viene concessa dalle Regioni o dalle Province Autonome sulla base di risorse che, con appositi decreti, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, mette a disposizione di ciascun ente territoriale. 

La Cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO) può essere richiesta dalle aziende industriali non edili e dalle aziende industriali ed artigiane dell'edilizia e del settore lapideo che sospendono o riducono l'attività aziendale a causa di eventi temporanei e transitori, quali ad esempio la mancanza di commesse o le avversità atmosferiche. Può essere concessa per 13 settimane, più eventuali proroghe fino a 12 mesi; in determinate aree territoriali il limite è elevato a 24 mesi. Il trattamento di integrazione salariale ammonta all'80% della retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore per le ore di lavoro non prestate, comprese fra le ore zero e il limite dell'orario contrattuale.

La Cassa integrazione guadagni straordinaria (CIGS) può essere richiesta per ristrutturazione, riorganizzazione e riconversione aziendale, per crisi aziendale di particolare rilevanza sociale e in caso di procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, ecc. È riservata ad aziende con più di 15 dipendenti dei settori industriali ed edili, dell'artigianato, dei servizi di mensa e ristorazione, delle cooperative agricole. Può inoltre essere richiesta da imprese commerciali con più di 200 dipendenti, da imprese editrici di giornali per i quali si prescinde dal limite dei 15 dipendenti, imprese di spedizioni e trasporto del terziario e ad agenzie di viaggi e turismo, ciascuna con più di 50 dipendenti.

I diversi provvedimenti normativi che si sono succeduti a partire dal 2020 nell'ambito delle misure di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza coronavirus, hanno previsto in via temporanea nuove disposizioni in materia di accesso ai trattamenti di integrazione salariale, per le quali si rimanda al sito dell'Inps, www.inps.it.