Ultime news

Pubblicato il 28.03.2018

La Regione del Veneto proroga il Fondo di garanzia per la cassa integrazione

Fino al 2020 i lavoratori di aziende in crisi possono richiedere l’anticipo dell’indennità dovuta 

La Regione del Veneto ha prorogato sino a fine 2020 il Fondo di garanzia istituito per anticipare l’indennità di cassa integrazione guadagni (straordinaria o in deroga) ai lavoratori coinvolti nelle crisi aziendali o nei contratti di solidarietà.

Lo strumento era stato introdotto nel 2015, in convenzione con dodici istituti di credito, per consentire ai lavoratori delle aziende in crisi di ricevere comunque il sussidio in attesa delle autorizzazioni di liquidazione del trattamento da parte del ministero del welfare, senza alcun onere per il lavoratore stesso. Nonostante nell'ultimo anno le situazioni di crisi aziendale si siano dimezzate, la Regione del Veneto ha quindi deciso di estendere la validità del Fondo per altri tre anni.

Possono richiedere l’anticipazione i lavoratori dipendenti di un’azienda con sede legale od operativa in Veneto che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • sospesi dal lavoro a zero ore;
  • a orario ridotto (almeno il 40% dell’orario contrattuale);
  • usufruiscono di un Contratto di solidarietà.


In presenza di queste condizioni, il lavoratore può rivolgersi direttamente a uno degli sportelli delle Banche aderenti.

Il Fondo ha consentito finora di anticipare la liquidazione a 313 lavoratori, per un importo complessivo di un milione e mezzo di euro.

Informazioni

Informazioni

Banner Regione Veneto

Banner Fondo Sociale Europeo