Archivio notizie

Pubblicato il 15.03.2018

Reddito di inclusione: fino a 539 euro mensili per le famiglie più bisognose

Ecco come richiedere il REI, la nuova misura nazionale di contrasto alla povertà che prevede benefici economici e servizi di assistenza personalizzati 

Il Reddito di inclusione (REI) è la nuova misura unica a livello nazionale per il contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, entrata in vigore nel 2018, che prevede un sostegno economico e la possibilità di usufruire di una serie di servizi personalizzati per l’inclusione sociale e lavorativa.

Ne hanno diritto singoli individui e famiglie con reddito ISEE non superiore a 6.000 euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dall'abitazione di residenza, non superiore a 20.000 euro. Per poterne beneficiare, inoltre, è necessario non usufruire contemporaneamente della NASpI o di altri ammortizzatori sociali, non possedere barche e non aver acquistato nei due anni precedenti auto o moto. Fino al 30 giugno 2018, inoltre, per poter beneficiare del REI sarà necessario soddisfare anche alcuni requisiti familiari, quali la presenza in famiglia di un minorenne, di una persona con disabilità, di una donna in gravidanza o di un disoccupato over 55. Dal 1° luglio 2018, invece, tali requisiti non saranno più necessari.

Il beneficio economico varia in base al numero di componenti del nucleo familiare, da un minimo di 187 a un massimo di 539 euro mensili per le famiglie più numerose, e viene concesso per un periodo massimo di 18 mesi, rinnovabili per ulteriori 12 mesi, ma solo trascorsi 6 mesi dall’erogazione dell’ultima mensilità. Per poterlo ricevere è necessario aderire a un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale e lavorativa che possa contribuire a superare la propria condizione di povertà. Le attività riguardano servizi di orientamento, sostegno socio-educativo, assistenza domiciliare socio-assistenziale, tirocini, mediazione culturale, sostegno alla genitorialità.

La domanda di REI deve essere redatta secondo il modulo disponibile sul sito del Ministero del Lavoro e può essere presentata al proprio Comune di residenza o eventuali altri punti di accesso indicati dagli stessi Comuni. Una volta verificati i requisiti di cittadinanza e residenza, il beneficio economico sarà accreditato su un'apposita carta di pagamento elettronica (Carta Rei), che il destinatario potrà ritirare presso qualunque ufficio postale abilitato.

Per maggiori informazioni su caratteristiche e modalità di accesso al Reddito di inclusione è possibile consultare la pagina dedicata sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, www.lavoro.gov.it

Infografica Reddito di Inclusione - ClicLavoro Veneto

Informazioni

Informazioni

Banner Regione Veneto

Banner Fondo Sociale Europeo