Informazioni Informazioni

Imprese e collocamento mirato

Imprese e collocamento mirato

Al fine di garantire la partecipazione nel mondo del lavoro alle persone disabili e appartenenti alle altre categorie protette, i datori di lavoro hanno l'obbligo di riservare loro una quota di assunzioni, la quale varia secondo le dimensioni dell'organico. L'obbligo di assunzione, regolato dalla legge 68/99, è previsto per coloro che impiegano più di 14 dipendenti.

Le aziende possono rivolgersi al Centro per l’Impiego per ricevere informazioni e consulenza in merito agli obblighi previsti, in particolare sulla presentazione dei prospetti informativi, sul numero di lavoratori da assumere, sulle modalità di assunzione, sui tipi di Convenzioni che è possibile stipulare per l'assolvimento dell'obbligo occupazionale, sugli incentivi dei quali si può beneficiare.

Anche i datori di lavoro non soggetti all’obbligo di assunzione di lavoratori disabili possono ricevere dal Centro per l’Impiego consulenza e supporto per l’inserimento lavorativo delle persone iscritte all'elenco del collocamento mirato. Ad essi, tramite il Fondo regionale per l’occupazione dei disabili, sono riservate specifiche tipologie di incentivi all'assunzione.

Per consultare la normativa che regolamenta a livello nazionale e regionale il collocamento mirato, consulta l’apposita sezione  Normativa di riferimento.