Informazioni Informazioni

Il collocamento mirato per i lavoratori

Il collocamento mirato per i lavoratori

Il collocamento mirato prevede strumenti e misure per facilitare l’inserimento lavorativo delle persone disabili. In particolare le aziende che contano più di 14 dipendenti hanno l’obbligo di riservare loro una quota di assunzioni. Per accedervi è necessaria l'iscrizione agli elenchi del collocamento mirato. Inoltre i Centri per l’Impiego offrono servizi di accompagnamento al lavoro, presso datori di lavoro con o senza obbligo di riserva, attraverso strumenti di facilitazione come tirocini, percorsi formativi, attività di tutoraggio e consulenza.

La legge 68/99 che regola il collocamento mirato, in uno specifico articolo (art. 18) norma anche la riserva obbligatoria di posti per le persone che appartengono ad alcune altre categorie protette (es. orfani e coniugi superstiti di coloro che siano deceduti per causa di lavoro, di guerra o di servizio; vittime di atti di terrorismo o della criminalità organizzata o loro familiari superstiti). Le aziende tenute ad applicare questa riserva sono quelle con più di 50 dipendenti.

A chi rivolgersi

Per informazioni e richieste è possibile contattare i Centri per l’Impiego del Veneto.

Per consultare la normativa che regolamenta a livello nazionale e regionale il collocamento mirato, consulta l’apposita sezione Normativa di riferimento