Contributi alle Imprese

Contributi alle Imprese

Contributi salariali alle imprese

Contributi alle imprese per la tutela dei posti di lavoro
 

È stato pubblicato il Decreto direttoriale n. 105 del 23/06/2021 di assunzione degli impegni di spesa per la liquidazione del primo elenco delle domande finanziate del secondo sportello del Progetto ``Interventi regionali per la riduzione del costo del lavoro`` D.G.R. n. 958 del 14 luglio 2020 in esito al completamento delle verifiche relative al non ricorso ad ammortizzatori sociali nel periodo oggetto di contributo.
Si precisa che si tratta di una prima tranche di liquidazioni relative a un parte di tutte le domande pervenute nel corso del secondo sportello.
Ulteriori elenchi di beneficiari ammessi saranno approvati con successivi decreti

Il decreto è disponibile nella sezione Documenti

In questa sezione sono disponibili tutte le informazioni inerenti i contributi finanziati dalla Regione del Veneto a sostegno dell'occupazione e volti all'abbattimento dei costi salariali sostenuti dai datori di lavoro che, a causa della crisi economica derivante dall'emergenza COVID-19 e a seguito della sospensione o drastica riduzione delle attività aziendali, si sarebbero altrimenti trovati costretti a licenziare i propri dipendenti.

Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 6 novembre 2020.

Per consultare lo stato di avanzamento della domanda presentata è possibile accedere al servizio cliccando sul pulsante qui sotto. 

 

Accedi al servizio

 


Caratteristiche del contributo

L'intervento regionale per la riduzione del costo del lavoro è finalizzato a tutelare la conservazione dei posti di lavoro nelle imprese venete dei settori particolarmente colpiti dalla crisi da pandemia COVID-19, in particolare cultura e turismo, favorendo la ripartenza competitiva delle attività economiche ed evitando così eventuali licenziamenti e il conseguente aumento di persone in stato di disoccupazione. 

La misura prevede l'erogazione di un contributo a parziale copertura del costo salariale sostenuto dai datori di lavoro - imprese e lavoratori autonomi - che hanno attivato a favore dei propri dipendenti ammortizzatori sociali per la sospensione o cessazione dell'attività lavorativa con causale COVID-19 e che hanno provveduto a reintegrare tali lavoratori, nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e la data di presentazione della domanda.

Il contributo può essere concesso per una quota variabile da un minimo del 50% a un massimo dell'80% della retribuzione mensile lorda del personale dipendente, per un periodo compreso tra i 3 e i 6 mesi, a decorrere dal 23 febbraio 2020 e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2020. Il valore massimo concedibile per ogni impresa varia dai 15.000 euro ai 50.000 euro sulla base della classe dimensionale aziendale.  

L'esatto valore del contributo e la durata della sovvenzione saranno determinati in esito alla fase istruttoria sulla base delle risorse necessarie a coprire il finanziamento delle domande ammesse.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 34,7 milioni di euro.


Destinatari

I destinatari finali del contributo sono i dipendenti a rischio di licenziamento, reintegrati dopo un periodo di sospensione dal lavoro in ammortizzatore sociale.

Il contributo poteva essere richiesto da tutte le imprese da 1 a 49 dipendenti e con almeno un'unità produttiva/operativa ubicata nella Regione del Veneto, che rispettassero i seguenti requisiti:

  • essere regolarmente costituite e operanti, anteriormente alla data del 31 dicembre 2019
  • rientrare in una delle seguenti classi dimensionali aziendali
    CLASSE A (da 1 a 5 dipendenti)
    CLASSE B (da 6 a 9 dipendenti)
    CLASSE C (da 10 a 25 dipendenti)
    CLASSE D (da 26 a 49 dipendenti)
  • appartenere a uno dei seguenti settori, così come definiti dalla Classificazione ATECO ISTAT 2007:
     

    18.20.0 - Riproduzione di supporti registrati
    47.61.0 - Commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati
    47.79.1 - Commercio al dettaglio di libri di seconda mano
    49.31.0 - Trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane
    49.32.10 - Trasporto con taxi
    49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
    49.39.0 - Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri nca
    50.10.0 - Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
    50.30.0 - Trasporto di passeggeri per vie d'acqua interne (incluse lagunari)
    55.10.0 - Alberghi
    55.20.1 - Villaggi turistici
    55.20.3 - Rifugi di montagna
    55.20.4 - Colonie marine e montane
    55.20.5 - Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti, b&b
    55.30.0 - Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte
    56.10.0 - Ristoranti e attività di ristorazione mobile
    56.21.0 - Catering per eventi, banqueting
    56.29.10 - Mense
    56.29.20 - Catering continuativo su base contrattuale
    56.30.0 - Bar e altri esercizi simili senza cucina
    58.11.0 - Edizione di libri
    58.14.0 - Edizione di riviste e periodici
    58.19.0 - Altre attività editoriali
    59.11.0 - Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi
    59.12.0 - Attività di post-produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi
    59.13.0 - Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi
    59.14.0 - Attività di proiezione cinematografica
    79.11.0 - Attività delle agenzie di viaggio
    79.12.0 - Attività dei tour operator
    79.90.1 - Servizi di biglietteria per eventi teatrali e d'intrattenimento
    79.90.2 - Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
    82.30.0 - Organizzazione di convegni e fiere
    90.01.0 - Altre rappresentazioni artistiche
    90.02.0 - Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche
    90.03.0 - Creazioni artistiche e letterarie
    90.04.0 - Gestione di strutture artistiche
    91.01.0 - Attività di biblioteche ed archivi
    91.02.0 - Attività di musei
    91.03.0 - Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili
    93.21.0 - Parchi di divertimento e parchi tematici
    93.29.0 - Altre attività ricreative e di divertimento
    93.29.1 - Discoteche, sale da ballo night-club e simili
    93.29.9 - Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca
    94.99.2 - Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi
    96.04.2 - Stabilimenti termali

  • non trovarsi in una delle condizioni di difficoltà così come definite all’Art. 2, punto 18 lett. da a) ad e) del Reg. 651/2014 alla data del 31/12/2019

  • aver sospeso o ridotto la propria attività produttiva a causa della pandemia di COVID-19

  • aver ripreso la propria attività d’impresa alla data di presentazione della domanda

  • i lavoratori presenti nella domanda di sovvenzione dovevano: risultare assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (o con contratto di apprendistato professionalizzante) anteriormente alla data del 23 febbraio 2020; essere stati beneficiari di ammortizzatori sociali con causale COVID-19; essere stati a rischio licenziamento a causa degli effetti della sospensione o della riduzione delle attività aziendali dovuta alla pandemia


Invio domande e scadenze

Le domande potevano essere presentate esclusivamente in modalità telematica tramite il portale www.cliclavoroveneto.it e con modalità a sportello, nei seguenti intervalli di date: 
 

Sportello Giorni di apertura
1 30 luglio - 4 settembre 2020
2 5 settembre - 6 novembre 2020

 

Modalità di accesso

Per accedere ai servizi telematici del portale ClicLavoro Veneto è necessario essere registrati e disporre di un Accordo di Servizio con Veneto Lavoro per l'invio delle Comunicazioni Obbligatorie. Per procedere alla registrazione dell’azienda e sottoscrivere l’Accordo di Servizio seguire le informazioni contenute nella pagina http://www.cliclavoroveneto.it/accordo-servizio

 

Per informazioni contatta il servizio di assistenza.