Informazioni Informazioni

Servizi per il lavoro

Cosa sono i servizi per il lavoro?

I cittadini alla ricerca di un lavoro hanno a disposizione i Centri per l'impiego e gli operatori privati per ricevere informazioni e assistenza

La Regione del Veneto, con Legge regionale n. 3 del 13 marzo 2009, ha istituito un sistema di servizi per il lavoro fondato sulla cooperazione tra operatori pubblici che operano nel territorio attraverso apposite strutture denominate Centri per l'impiego e operatori privati, autorizzati o accreditati secondo quanto stabilito dagli artt. 23, 24 e 25 della legge medesima.

Tale sistema:

  • intende facilitare l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro nel territorio;
  • provvede all'erogazione dei servizi di informazione, orientamento e accompagnamento (anche personalizzato) al lavoro, allo scopo di agevolare quanto più possibile i cittadini alla ricerca di un impiego;
  • provvede all'attuazione degli interventi di politica del lavoro stabiliti a livello regionale.

Servizi lavoro

I
n particolare, come specificato all'articolo 21 della suddetta legge, i servizi per il lavoro resi dai soggetti pubblici e privati comprendono:

  • attività di accoglienza e orientamento al lavoro;
  • attività di consulenza alle imprese per un efficace incontro tra domanda e offerta di lavoro;
  • informazioni sugli incentivi, sulle politiche attive di inserimento al lavoro e sulla creazione di lavoro autonomo;
  • erogazione di servizi finalizzati all'inserimento lavorativo di lavoratori stranieri;
  • rilevazione dei fabbisogni formativi finalizzati all'attivazione di percorsi formativi mirati;
  • intermediazione fra domanda e offerta di lavoro;
  • funzioni amministrative connesse al collocamento previste dalla normativa nazionale e regionale;
  • assistenza alla compilazione e aggiornamento del libretto formativo.


In quanto soggetti pubblici, ai Centri per l'Impiego sono inoltre riconosciute le seguenti competenze:

  • l'accertamento dello stato di disoccupazione e la relativa certificazione;
  • il ricevimento e la gestione delle comunicazioni relative al rapporto di lavoro;
  • il collocamento mirato dei lavoratori disabili;
  • gli avviamenti a selezione di cui all'articolo 16 della legge del 28 febbraio 1987, n. 56 "Norme sull'organizzazione del mercato del lavoro" e successive modifiche ed integrazioni.