Informazioni Informazioni

Le azioni regionali di orientamento

Le azioni regionali di orientamento

Tutte le attività di orientamento messe in atto dalla Regione del Veneto per supportare i cittadini nelle loro scelte in ambito di istruzione, formazione e lavoro

Per aiutare i cittadini a definire i propri percorsi di istruzione, formazione e lavoro, la Regione del Veneto ha avviato diverse iniziative.

Partendo dall’idea che l’orientamento è un processo di cui la persona è protagonista e che si sviluppa durante tutto l’arco della vita, le azioni regionali si propongono come sostegno informativo e formativo a studenti e lavoratori.

In passato, in particolare a partire dal 2000, sono state promosse e finanziate reti territoriali per l’orientamento di supporto alle scelte scolastiche dei giovani e di sostegno all’inserimento lavorativo dei lavoratori.

In particolare, grazie al Fondo Sociale Europeo, sin dalla programmazione 2007-2013 sono state previste e realizzate azioni di orientamento e accompagnamento prevedendole come parte integrante delle misure avviate sia per promuovere l’occupabilità, sia per contrastare la dispersione scolastica.

Nell’attuale programmazione 2014 – 2020, per i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni nella Garanzia Giovani sono possibili interventi di orientamento individuale o di gruppo; per chi ha più di 30 anni le Work Experience che prevedono, a complemento del tirocinio, momenti di orientamento con operatori esperti; per chi ha perso il lavoro o si trova in difficoltà economica e sociale, nel quadro delle Politiche Attive, si realizzano azioni di accoglienza ed accompagnamento; per i lavoratori con più di 50 anni d’età e disoccupati da più di 12 mesi, nel quadro della Garanzia Adulti, sono garantite attività di orientamento e coaching e infine, per le persone a rischio di esclusione sociale e di povertà, con le Azioni Integrate di Coesione Territoriale gli utenti possono usufruire di counseling individuale o di gruppo finalizzato ad accompagnare la persona verso nuovi progetti professionali.

Nel quadro del funzionamento del sistema regionale dei servizi al lavoro, infine, si possono ricevere informazioni sul mercato del lavoro dai soggetti accreditati ai sensi della DGR n. 2238 del 20 dicembre 2011.