Informazioni Informazioni

Imparare a fare impresa

Impariamo a fare impresa: "Giotto a bottega da Cimabue – La trasmissione dei saperi"

Intervento finalizzato a rivitalizzare il comparto artigiano

imparare a fare impresaL'iniziativa "Giotto a bottega da Cimabue – La trasmissione dei saperi", nata da un'idea dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Veneto, ha portato la Regione del Veneto, l'Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, Confartigianato Imprese Veneto e Veneto Sviluppo Spa a sottoscrivere, lo scorso 16 luglio 2013, uno specifico Protocollo (approvato con DGR n. 868 del 04 giugno 2013).

L'iniziativa intende dare concreta attuazione a tale Protocollo d'intesa, attivando azioni di promozione dell'artigianato negli Istituti professionali e nei centri di formazione professionale per favorire il conseguimento di competenze imprenditoriali da parte degli studenti e il contatto diretto con il mondo dell'impresa, con particolare riferimento alle eccellenze della tradizione e dell'innovazione, nonché di promozione di un'istruzione e formazione maggiormente orientate all'imprenditorialità.

Destinatari


L'iniziativa si rivolge agli Istituti professionali e CFP/enti di formazione iniziale che vogliono realizzare percorsi di educazione all'imprenditorialità e che presentano percorsi di studio afferenti ad una delle seguenti aree: artigianato - produzioni varie (legno/marmo/edilizia), elettronica/elettrotecnica, energia; enogastronomia; grafica e comunicazioni; meccanica/meccatronica; moda.

Cos'è

I progetti intendono realizzare azioni di orientamento e formazione che favoriscano il conseguimento di  competenze imprenditoriali da parte degli studenti, sviluppando le capacità di pensare in modo creativo, lo spirito di iniziativa, la capacità di lavorare in squadra, il senso di responsabilità.

L'obiettivo è quello di investire nell'educazione all'imprenditorialità, quale metodo più efficace al fine di assicurare un nuovo slancio all'avvio di imprese in Veneto, in particolare nel settore artigiano.

Come fare

L'impresa, per il tramite degli organismi di formazione accreditati, dà la propria adesione al progetto e si rende disponibile ad accogliere studenti e insegnanti durante visite aziendali (Imprenditore per un giorno), li accompagna in attività di orientamento all'imprenditoria, di sviluppo di nuove idee imprenditoriali, di redazione di business plan e nella realizzazione di un concorso di idee. L'elenco degli enti accreditati, completo di recapiti telefonici e mail a cui chiedere informazioni, è consultabile nel sito della Regione del Veneto, www.regione.veneto.it

La Regione del Veneto approverà un progetto a valenza regionale per ogni macroarea tematica e realizzerà un'attività di diffusione dell'iniziativa. Gli Istituti professionali e i CFP/enti di formazione iniziale saranno invitati a manifestare il proprio interesse e dare la propria adesione alle iniziative.

Quando presentare domanda e lo stanziamento finanziario

I progetti devono essere presentati da enti di formazione accreditati. L'adesione delle imprese può essere formalizzata in fase di presentazione del progetto o in qualsiasi momento anche dopo l'approvazione degli stessi.

Per la realizzazione dei percorsi la Regione Veneto ha stanziato complessivamente 1.500.000,00 euro.
Ogni scuola avrà a disposizione un budget di 4.500,00 euro per la partecipazione ai progetti e per realizzare le attività progettuali.

Per informazioni
Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente al Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro - Sezione Formazione, telefonando ai numeri 041/2795020-5133 o scrivendo una mail all'indirizzo bandifse.formazione@regione.veneto.it.