Informazioni Informazioni

Il progetto Placement

Il progetto Placement

L'offerta regionale di formazione professionale e le prospettive di inserimento nel mercato del lavoro

Progetto Placement: perché?
Con il Progetto Placement, frutto dell'attività svolta dal gruppo di coordinamento della Direzione Formazione della Regione Veneto e dell'Osservatorio & Ricerca di Veneto Lavoro, la Regione del Veneto verifica l'efficacia dei corsi di formazione finanziati con risorse europee ed erogati sul territorio con l'obiettivo di favorire l'occupazione, analizzando quanti, tra quelli che hanno partecipato a tali iniziative, hanno trovato un lavoro stabile o hanno avuto almeno un'esperienza professionale al termine del corso
Un percorso formativo per utenza disoccupata ha caratteristiche e finalità profondamente diverse rispetto ad un ciclo di studi di scuola superiore o universitario.
Chi frequenta un corso di formazione ha un obiettivo precisosviluppare alcune competenze professionalizzanti al fine di inserirsi rapidamente nel mercato del lavoro. Un percorso formativo si rivela efficace se agevola l'inserimento nel mercato del lavoro al maggior numero di utenti in un certo arco di tempo. Misurando i numeri, i tempi e la qualità dell'inserimento, si ottengono informazioni preziose che aiutano a comprendere l'efficacia dell'intervento formativo.

Progetto Placement: come?
Lo strumento adottato è l'incrocio tra i dati dei corsisti (depositati nei programmi gestionali regionali) e i dati del Silv (Sistema informativo lavoro veneto), che contiene i dati amministrativi di quanti si sono rivolti ad un centro per l'impiego o hanno avuto un rapporto contrattuale (di qualsiasi natura) all'interno del territorio regionale.
Tuttavia, il Silv non copre tutte le situazioni. Sono esclusi quanti hanno proseguito il proprio percorso scolastico/formativo, quanti si sono spostati fuori del territorio regionale e quanti hanno avviato un'attività imprenditoriale. Per questo, per i soggetti non presenti in Silv, è stato attivato un contatto telefonico con modalità CATI (Computer-Assisted Telephone Interviewing).
progetto Placement

Progetto Placement: chi?
L'indagine ha preso in considerazione circa 40 mila qualificati tra il 2007 e il 2014,  la maggior parte dei quali sono ragazzi che hanno concluso il ciclo triennale di formazione professionale iniziale, per intenderci, quella successiva alla terza media. Si tratta di percorsi triennali che consentono di assolvere al diritto/dovere l'istruzione e alla formazione e che rappresentano un'alternativa ai corsi di studio della scuola secondaria superiore.
Gli altri interventi hanno riguardato attività di formazione per utenti disoccupati, tra le quali azioni innovative per giovani (percorsi didattici, stage, laboratori, workshop, attività di orientamento e di accompagnamento al lavoro), Work Experience (periodi di tirocinio e formazione direttamente in azienda) e Tirocini di inserimento lavorativo, oltre ad una piccola percentuale di utenti che hanno beneficiato di voucher formativi individuali e aziendali per la partecipazione ai corsi di Alta Formazione. 

L'analisi degli esiti occupazionali delle attività formative e altre informazioni statistiche relative alle varie fasi del Progetto Placement possono essere consultate nei singoli report periodici allegati.