Informazioni Informazioni

Gli adempimenti per le aziende

Gli adempimenti per le aziende


Per gestire l’obbligo di riservare alle persone disabili una quota di posti di lavoro, i datori di lavoro devono seguire precise procedure amministrative. In Veneto, salvo casi particolari, tali procedure sono state informatizzate per cui è possibile per il datore di lavoro presentare le domande e/o fornire le informazioni richieste utilizzando gli specifici servizi disponibili sul portale ClicLavoro Veneto di seguito illustrati.

Richiesta nulla osta assunzione

Il datore di lavoro che intende assumere una persona disabile è tenuto a chiedere il “nulla osta” al Centro per l’impiego al fine di avere la certezza che l’assunzione del lavoratore può essere computata a copertura dell’obbligo.

Pertanto una volta individuato il lavoratore da assumere l’azienda deve richiedere al Centro per l’Impiego l’autorizzazione all’assunzione inoltrando apposita istanza tramite il portale ClicLavoro Veneto, accedendo al servizio “GEDI-domanda” e selezionando la voce di menù “Nulla Osta Assunzione”. Nel portale GEDI potrà essere sempre visionato lo stato di avanzamento della richiesta la cui approvazione sarà notificata all’azienda via mail, entro 30 giorni, all’indirizzo inserito nella domanda.

Richiesta di computabilità di un lavoratore dipendente

Qualora un lavoratore non sia stato assunto ai sensi della legge 68/99 e abbia ottenuto il riconoscimento dell’invalidità, il datore di lavoro può avanzare la richiesta per conteggiarlo nel numero di lavoratori assunti a copertura degli obblighi.

Le istanze di richiesta di computabilità vanno inoltrate tramite il portale ClicLavoro Veneto, accedendo al servizio “GEDI-domanda” e selezionando la voce di menù “Computabilità Lavoratore”. Nel portale GEDI potrà essere sempre visionato lo stato di avanzamento della richiesta la cui approvazione sarà notificata all’azienda via mail, entro 30 giorni, all’indirizzo inserito nella domanda.

Presentazione del prospetto informativo

Le aziende soggette agli obblighi di assunzione sono tenute alla compilazione e all’invio del Prospetto informativo, contenente informazioni sui lavoratori in forza disabili e/o appartenenti alle altre categorie protette, sui posti di lavoro e sulle mansioni disponibili.

L’invio del Prospetto va effettuato per via telematica tramite il servizio CO Veneto nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 gennaio (salvo proroghe) e deve fare riferimento alla situazione aggiornata al 31 dicembre dell'anno precedente.

L'esonero parziale

L'esonero parziale dall’obbligo di assunzione dei disabili può essere richiesto dai datori di lavoro che per le speciali condizioni dell’attività lavorativa svolta non possono occupare l'intera percentuale. L’esonero prevede il versamento, per ogni giorno lavorativo e per ciascun lavoratore disabile non assunto, di un contributo al Fondo Regionale per l'occupazione dei disabili.

Le domande di esonero parziale vanno inoltrate attraverso il portale ClicLavoro Veneto, mediante il servizio “GEDI-domanda”, selezionando la voce di menù “Esonero Parziale L.68/99”. Nel portale GEDI potrà essere sempre visionato lo stato di avanzamento della richiesta la cui approvazione sarà notificata all’azienda via mail, entro 120 giorni, all’indirizzo inserito nella domanda.

La sospensione degli obblighi

Gli obblighi di assunzione possono essere sospesi per un certo periodo di tempo nel caso di imprese che abbiano in corso procedure di crisi (Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, contratto di solidarietà, Cassa Integrazione Guadagni in deroga, Fondo Esuberi (per il settore Credito), Mobilità, Licenziamento collettivo, Amministrazione controllata).

Le istanze per ottenere la sospensione dagli obblighi vanno inoltrate attraverso il portale ClicLavoro Veneto, mediante il servizio “GEDI-domanda”, selezionando la voce di menù “Sospensione Obblighi L.68/99”. Nel portale GEDI potrà essere sempre visionato lo stato di avanzamento della richiesta la cui approvazione sarà notificata all’azienda via mail, entro 30 giorni, all’indirizzo inserito nella domanda.

Autocertificazione di ottemperanza

Le aziende che intendono partecipare a bandi per appalti pubblici, o che intrattengono rapporti convenzionali o di concessione con le pubbliche amministrazioni, sono tenute a presentare una dichiarazione del legale rappresentante in cui si attesta che l’impresa è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili. Tale dichiarazione, denominata “autocertificazione di ottemperanza”, potrà essere sottoposta a verifica di veridicità ai sensi del DPR 445/2000. A tal fine le S.O.A. (Società organismi di attestazione) o strutture similari o, qualora un’impresa partecipi a bandi per appalti pubblici, l’amministrazione pubblica (definita in questo caso “stazione appaltante”) inoltreranno la richiesta di tale verifica a Veneto Lavoro attraverso il portale ClicLavoro Veneto, accedendo al servizio “GEDI-domanda” e selezionando la voce di menù “Verifica ottemperanza”.

Ulteriori approfondimenti relativi alla regolazione degli obblighi occupazionali sono disponibili nella sezione Imprese e collocamento mirato.