Plan de Site

Informazioni

Jobs Act speciale Naspi e disoccupazione

Jobs Act: la nuova Naspi

Le novità sulle indennità per i disoccupati

Il Jobs Act contiene nuove disposizioni in materia di ammortizzatori sociali per i disoccupati.

Naspi

La Naspi – Nuova assicurazione sociale per l'impiego, vale per tutti i lavoratori dipendenti che perdono l'impiego involontariamente e si ritrovano disoccupati a partire dal 1° maggio 2015.

L'ammontare della Naspi è calcolato sulla base della retribuzione degli ultimi 4 anni, per un massimo di 1.300 euro mensili. L'importo cala del 3% al mese dopo i primi 4 mesi. La durata complessiva è di 24 mesi (saranno 18 dal 2017).

Per poterne usufruire è necessario aver accumulato almeno 13 settimane di contributi negli ultimi 4 anni e aver lavorato almeno 18 giorni nell'ultimo anno. Il lavoratore disoccupato, inoltre, è tenuto a partecipare ad iniziative di attivazione lavorativa o di riqualificazione professionale.

Asdi

Chi, una volta scaduta la Naspi, non avrà ancora trovato impiego e si troverà in condizioni di particolare necessità, potrà usufruire dell'Asdi, un assegno di disoccupazione attivato in via sperimentale per l'anno 2015.

L'Asdi ammonta al 75% della retribuzione Naspi e ha una durata di 6 mesi.

Dis-Coll

I co.co.co. iscritti alla gestione separata dell'Inps che perdono il lavoro possono usufruire dell'indennità di disoccupazione Dis-Coll – Disoccupazione per i collaboratori, a patto che partecipino ad iniziative di politiche attive per la ricerca di un nuovo lavoro.
 
Per averne diritto bisogna aver versato almeno 3 mesi di contributi a partire dal 1° gennaio dell'anno precedente la perdita del posto di lavoro.
Dura al massimo 6 mesi e il suo importo è rapportato al reddito, con una diminuzione del 3% a partire dal quarto mese.