Sitemap

Informazioni

Convenzioni Art.14

ARTICOLO 14. ISTRUZIONI PER L'USO

Tutte le opportunità a disposizione per le imprese in materia di assolvimento degli obblighi di assunzione di persone con disabilità 

Le aziende possono assolvere parzialmente agli obblighi occupazionali previsti dalla Legge 68/99 in materia di collocamento mirato attraverso la sottoscrizione di convenzioni ai sensi dell’art.14 del D.lgs. 276/03 che prevedono il conferimento di commesse di lavoro a cooperative sociali che, per svolgerle, assumono persone disabili, con particolari difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario, individuate dai servizi/Comitato tecnico.

Le percentuali di copertura con queste modalità sono le seguenti (art. 14 D.lgs. 276/03 – convenzione quadro Regione Veneto):

  • per datori di lavoro con un numero di dipendenti tra 15 e 35: 1 unità se il servizio competente, in sede di comitato tecnico, a seguito di motivata richiesta del datore di lavoro, riconosce le rilevanti difficoltà di inserimento lavorativo di disabili nel contesto lavorativo aziendale o la mancanza di disabili con profili professionali adeguati tra gli iscritti;
  • per datori di lavoro che occupano tra 36 e 50 dipendenti: al massimo 1 unità;
  • per datori di lavoro con oltre 50 dipendenti: 20% quota d’obbligo, elevabile al 30% con il consenso del Comitato tecnico su motivata richiesta dell'azienda conferente nel caso di inserimento di persone con disabilità psichica, intellettiva o fisica con percentuale di invalidità superiore al 79% con gravi difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario.


In allegato è disponibile l'elenco con le informazioni relative alle Cooperative sociali di tipo B dell'ambito di Verona isponibili a collaborare con le aziende in materia di assolvimento degli obblighi di assunzione delle persone con disabilità.

Art.14 from Fondazione San Zeno on Vimeo.

Con DGR 705/2018 la Regione del Veneto ha approvato l'accordo quadro che intende favorire l'inserimento lavorativo nelle cooperative sociali delle persone disabili con gravi difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario. 

Per chiarire le novità introdotte dal nuovo accordo regionale e per informare imprese, consulenti del lavoro e cooperative sociali sulle opportunità offerte dall'Art. 14, giovedì 30 gennaio 2020, presso l'Auditorium Calzedonia di Dossobuono (VR), si è svolto il convegno "Art. 14. Istruzioni per l'uso", organizzato da Veneto LavoroLegacoop Veneto, Confcooperative Federsolidarietà VeronaFondazione San Zeno. L’assunzione obbligatoria di lavoratori disabili da parte di aziende con più di 15 dipendenti è infatti una procedura che ancora intimorisce il mondo imprenditoriale, ma che è resa oggi più semplice dall’applicazione dell’art. 14 D.lgs. 276/2003. Questo offre alle aziende la possibilità di assolvere agli obblighi di legge anche attraverso il conferimento di una commessa a una cooperativa sociale di tipo B, vocata all’inserimento professionale di persone svantaggiate. 

Tra i relatori, Tiziano Barone, Direttore di Veneto Lavoro, Stefano Bertacco, Assessore ai Servizi sociali e Lavoro del Comune di Verona, Fabio Becchelli, coordinatore Ambito di Verona di Veneto Lavoro, le aziende Tenax SpA e iGruppo Calzedonia, e le cooperative Beta società cooperativa sociale e Cooperativa sociale Quid ONLUS. In allegato sono disponibili le presentazioni di alcuni dei relatori intervenuti all'incontro.

Il convegno ha rappresentato solo il primo di una serie di incontri informativi sul territorio in materia di collocamento mirato, dedicati sia alle aziende che al mondo cooperativo. 

I prossimi appuntamenti:

formazione cooperative
Partecipazione riservata a cooperative sociali di tipo B
Iscrizione gratuita e obbligatoria

1. PARTE PRIMA
20 febbraio 2020 ore 9.00 - 13.30
presso Sala Giulietta e Romeo, primo piano, Via delle Franceschine, 10 - Verona

Articolo 14. Accordo quadro regionale e adempimenti a carico delle cooperazione.
Approfondimento a cura di Fabio Becchelli - Veneto Lavoro, Coordinatore ambito di Verona

Programma
- Cooperazione e aziende profit: quali prospettive di collaborazione alla luce dell'art. 14?
- Dopo il primo contatto: passaggi operativi e adempimenti formali per tradurre in pratica una commessa ai sensi dell'art. 14 della L. 68/99.
Durante il seminario verranno forniti schemi e sintesi operative dello strumento

Materiali
Art. 14 Dalle parole ai fatti - Fabio Becchelli
Art. 14 Dalle parole ai fatti - Matteo Zamboni e Nicola Zago
Modulo raccolta dati art. 14

2. PARTE SECONDA (INCONTRO SOSPESO)
17 marzo 2020
ore 9.00 - 13.30
presso Sala Giulietta e Romeo, primo piano, Via delle Franceschine, 10 - Verona

Articolo 14. Un valore che merita di essere comunicato.
Approfondimenti a cura di Fabio Becchelli - Veneto Lavoro, Coordinatore ambito di Verona, Matteo Zamboni e Nicola Zago - consulenti aziendali.

Programma
- L'approccio efficace al mondo del profit
- Valori della cooperazione e articolo 14: quali i punti di forza
- 19 marzo 2020: pronti... via!

3. PARTE TERZA (INCONTRO SOSPESO)
2 aprile 2020 ore 9.00 - 13.30
presso Sala Giulietta e Romeo, primo piano, Via delle Franceschine, 10 - Verona

Articolo 14. Contenuti alla prova.
Approfondimenti a cura di Fabio Becchelli - Veneto Lavoro, Coordinatore ambito di Verona, Matteo Zamboni e Nicola Zago - consulenti aziendali.

A causa del perdurare dell'emergenza sanitaria per COVID-19 gli incontri di formazione sull'Articolo 14 previsti per martedì 17 marzo e giovedì 2 aprile 2020 sono momentaneamente sospesi. Gli enti promotori si stanno organizzando per la rimodulazione dei contenuti degli incontri così da renderne possibile la fruizione con modalità online.

meeting cooperative aziende
Partecipazione riservata ad aziende e cooperative sociali di tipo B
Iscrizione gratuita e obbligatoria

16 aprile 2020 orario da definire
Edificio M15, Via Santa Teresa 2 - Verona

Articolo 14. Dalla teoria alla pratica. Nuovi contatti per futuri contratti.
Ad ogni cooperativa sociale che abbia partecipato ai primi due incontri verrà riservata una postazione alla quale incontrare il 19 marzo imprese e consulenti per promuovere forme di adempimento attraverso l'articolo 14, mostrando esempi di possibili collaborazioni e incontrando il mondo del profit per creare contatti e relazioni che possano successivamente portare al concretizzarsi di collaborazioni.