Sitemap

CO_Veneto

Cassa integrazione in deroga

Cassa integrazione in deroga 2020Accedi al servizio

Mediante questo applicativo è possibile trasmettere le domande di cassa integrazione (e i relativi consuntivi mensili) relativamente alla emergenza sanitaria COVID19. L'applicazione è integrata all'interno del servizio CO Veneto.

Accedi al servizio

 

Il DL 34/2020 ha introdotto alcune novità in merito alla fruizione della cassa integrazione in deroga, prevedendo il passaggio nella gestione delle pratiche dalla Regione del Veneto a Inps per le settimane aggiuntive a quelle già previste dalle precedenti disposizioni normative. Per informazioni dettagliate sulle novità introdotte e chiarimenti sulle modalità operative è possibile consultare il webinar promosso da Veneto Lavoro in collaborazione con Inps e Regione del Veneto cliccando sul seguente link: https://attendee.gotowebinar.com/recording/2219010586148360208. Per poter visualizzare il video è necessario registrarsi indicando nome, cognome e indirizzo email.
Il sistema CO Veneto è stato aggiornato sulla base del nuovo Accordo sindacale e delle nuove Linee guida del 25 maggio 2020. Consultare le FAQ per maggiori informazioni.
Ai sensi dell'Art 41 del DL 8 Aprile 2020 nr 23 le domande di Cassa integrazione in deroga sono esentate dall'obbligo dell'imposta di bollo. Il software COVeneto é già stato aggiornato.
Anche i lavoratori assunti tra il 24 febbraio e il 25 marzo 2020 possono fruire della Cassa integrazione in deroga. Per le domande non ancora entrate in istruttoria è possibile rettificare la domanda aggiungendo tali lavoratori. Per le domande presentate prima di tale data è necessario presentare una nuova domanda mediante l'opzione "ulteriori concessione per nuovi lavoratori", allegando l'informativa o l'accordo già inviati, in modo da non rallentare il flusso delle autorizzazioni delle numerose domande già presentate. Per ulteriori domande relative a periodi diversi, le informative o accordi dovranno ricomprendere anche questi lavoratori. 

 

Normativa di riferimento

 

Link Utili

 

Invio domande e scadenze

Le domande devono essere presentate entro la fine del mese successivo a quello di decorrenza, con la previsione di un periodo transitorio:

  • mese di decorrenza Cigd: febbraio, marzo o aprile => domande entro il 15 luglio 2020
  • mese di decorrenza Cigd: maggio => domande entro il 17 luglio 2020
  • mese di decorrenza Cigd: giugno => domande entro il 31 luglio 2020
  • mese di decorrenza Cigd: luglio => domande entro il 31 agosto 2020
  • mese di decorrenza Cigd: agosto => domande entro il 30 settembre 2020


Per le imprese artigiane non edili con csc 4 e codice autorizzazione Inps 7B la domanda di CIGD deve essere presentata al Fondo di Solidarietà Bilaterale dell'Artigianato (FSBA), come da circolare INPS n. 47 del 28 marzo 2020 al punto d. 1.1

 

Principali peculiarità e requisiti

  • possono accedere alla Cassa integrazione in deroga i datori di lavoro del settore privato, ivi inclusi quelli agricoli, della pesca e del terzo settore compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti, con unità produttive/operative ubicate nei Comuni del Veneto
  • sono esclusi i datori di lavoro domestico
  • la durata massima del trattamento concedibile fino al 31 agosto 2020 è pari a:
    • 22 settimane per i datori di lavoro del settore privato con sede nel Comune di Vo' Euganeo (allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020) o che non hanno sede in tale Comune, limitatamente ai lavoratori in forza residenti o domiciliati nello stesso Comune
    • 13 settimane per i datori di lavoro del settore privato dei restanti Comuni del Veneto, al di là dei casi individuati al punto precedente
  • Le domande possono decorrere da una data pari o successiva al 23/02/2020
  • La procedura sindacale è prevista per tutti i datori di lavoro ad esclusione di quelli con sede operativa nel  comune di Vò
  • I lavoratori per i quali viene chiesta la concessione del trattamento di integrazione salariale in deroga devono risultare in forza presso i datori di lavoro richiedenti alla data del 25 marzo 2020
  • Gli allegati previsti devono essere pfd con massima di 500kb. Come comprimere un pdf
  • I dati del rapporto di lavoro (es: data assunzione, qualifica, tipologia contrattuale, orario, ecc) per i lavoratori in CIGD vengono precaricati automaticamente, assieme ai dati anagrafici, purchè tali lavoratori siano stati movimentati in COVeneto dallo stesso utente (Accordo di Servizio) che invia la domanda CIGD. Non è previsto il caricamento da file esterno. Per recuperare tutte le comunicazioni obbligatorie, e i dati annessi dei rapporti di lavoro, inviate nel tempo da altri utenti è prevista la seguente procedura.
  • si consiglia caldamente, ogni 10 lavoratori circa inseriti, effettuare un salvataggio temporaneo della domanda e dei lavoratori inseriti, portandosi sull'ultima scheda (dati invio) e cliccando il bottone 'salva senza invio'. Dal codice progressivo sarà possibile recuperare la domanda e ripartire con gli altri lavoratori

 

Accesso a COVeneto

  • I datori di lavoro, le associazioni datoriali e i consulenti del lavoro possono accedere a COVeneto nelle consuete modalità (registrazione su portale www.cliclavoroveneto.it, sottoscrizione Accordo di Servizio per gli utenti master, attivazione di utenti delegati)

 

Avvertenze

L'utilizzo del servizio COVeneto risulta notevolmente agevolato seguendo alcune indicazioni:

  • utilizzare preferibilmente il browser Mozilla Firefox
  • in caso di pratiche lunghe effettuare spesso il salvataggio senza invio della pratica
  • nell'intervallo di tempo compreso tra le ore 13.30 e le ore 14.30 il sistema viene quotidianamente riavviato per manutenzione o aggiornamento; l'interruzione effettiva ha una durata di pochi minuti e comporta la chiusura automatica delle sessioni aperte al momento del riavvio
  • effettuare periodicamente la pulizia dei file temporanei internet (cache) e dei cookie; l'operazione si effettua velocemente da tastiera premendo contemporaneamente i 3 tasti CTRL+SHIFT+CANC (alla voce intervallo di tempo selezionare "tutto")

 

Specifiche tracciato upload lavoratori

Per le aziende con più di 50 dipendenti è possibile inviare l'elenco dei lavoratori completo dei dati anagrafici e dei dati del rapporto di lavoro attraverso upload di un file di testo. Le specifiche tecniche per la creazione di tale file sono riportate qui.

 

Servizio di assistenza

È disponibile il forum di assistenza

Accedi alle FAQ CIGD 2020