Informazioni Informazioni

Chi può erogare i servizi per il lavoro

Chi può erogare i servizi per il lavoro

I soggetti abilitati

La Legge regionale n. 3 del 13 marzo 2009 riconosce la possibilità di svolgere servizi per il lavoro nel territorio veneto alle seguenti categorie di soggetti:

  • operatori pubblici, (ossia le Province, che operano nel territorio attraverso apposite strutture denominate Centri per l'impiego);
  • operatori privati autorizzati;
  • operatori privati accreditati.


Operatori privati autorizzati

Con Legge regionale n. 3 del 13 marzo 2009 (DGR di attuazione n. 499 del 2 marzo 2010, modificata dalla DGR n. 1997 del 28 ottobre 2014) la Regione ha istituito l'Albo Regionale delle Agenzie Autorizzate, in cui rientrano i soggetti autorizzati allo svolgimento nel territorio regionale delle attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale e supporto alla ricollocazione professionale.

L'autorizzazione può essere concessa agli enti pubblici e privati che operano esclusivamente nel territorio regionale e che risultano in possesso dei requisiti giuridici, finanziari, strutturali e professionali illustrati nell'allegato A alla DGR n. 1997/2014. Tra gli enti che possono ottenere l'autorizzazione a operare come agenzia per il lavoro di intermediazione rientrano anche i soggetti che si possono avvalere di regimi particolari di autorizzazione ai sensi del D.Lgs. n. 276/2003 e successive modifiche ed integrazioni, ovvero Comuni o unioni di comuni, Comunità montane, istituti di scuola secondaria di II grado, università, associazioni di datori di lavoro e dei lavoratori, patronati, enti bilaterali e associazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l'assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l'erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità, l'Ente nazionale di previdenza e di assistenza per i lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico (cfr. art. 7 dell’allegato A alla DGR n. 1997/2014).

La presentazione della domanda di iscrizione all'albo regionale delle agenzie per il lavoro avviene utilizzando la modulistica approvata con DDR n. 817 del 13/11/2014, disponibile alla pagina dedicata del sito della Regione del Veneto, www.regione.veneto.it.

Operatori privati accreditati

Con Legge regionale n. 3 del 13 marzo 2009 (DGR di attuazione n. 1445 del 19 maggio 2009) la Regione ha istituito in via sperimentale l'elenco dei soggetti accreditati a svolgere servizi per il lavoro nel territorio regionale, con particolare riferimento alle attività di orientamento al lavoro, di incontro tra domanda e offerta di lavoro, di prevenzione della disoccupazione di lunga durata, di promozione dell'inserimento lavorativo degli svantaggiati, di supporto alla ricollocazione professionale.

Il 20 dicembre 2011 la Regione ha approvato un nuovo modello di accreditamento (vedi DGR n. 2238/2011 e in particolare l'allegato A), entrato in vigore dopo la scadenza della fase sperimentale, che si è conclusa il 31 dicembre 2011.

La DGR n. 1656 del 21 ottobre 2016 è successivamente intervenuta a modificare gli artt. 6 e 7 della DGR 2238/2011, che disciplinano durata, validità, sospensione e revoca dell’accreditamento.

L'accreditamento viene pertanto concesso ai soggetti che risultano in possesso dei requisiti giuridici, strutturali, finanziari e professionali esplicitati nella DGR n. 2238/2011, ed è condizione necessaria per poter svolgere i servizi per il lavoro in ambito regionale.

Per poter ottenere l'accreditamento, gli operatori devono garantire in proprio le seguenti aree di prestazione ed i servizi ad esse collegati:

  • Informazione e accesso al sistema dei servizi al lavoro della Regione Veneto: prevede ad esempio l'erogazione di informazioni sui servizi disponibili, sul mercato del lavoro, sulle opportunità occupazionali ecc;
  • Mediazione per l'incontro domanda/offerta di lavoro: comprende tutti quei servizi che possono favorire l'incontro tra lavoratore e impresa, dalla raccolta del curriculum e della vacancy alla gestione del contatto;
  • Progetto individuale e misure di accompagnamento al lavoro: consiste in attività di consulenza per la redazione di un progetto personalizzato di inserimento/reinserimento lavorativo e garantisce l'accesso alle relative misure di sostegno.
  • Le modalità di presentazione della domanda di iscrizione all'elenco dei soggetti accreditati sono dettagliatamente descritte nell'allegato A alla DGR n. 2238/2011.


In alternativa è possibile consultare la sezione dedicata nel sito della Regione del Veneto, www.regione.veneto.it