Archivio notizie Archivio notizie

Indietro

Report Veneto Lavoro decontribuzione e occupazione

Lavoro: gli effetti degli incentivi sull’occupazione a tempo indeterminato

Secondo uno studio di Veneto Lavoro le misure introdotte nel 2015 e nel 2016 hanno favorito la ripresa del mercato del lavoro regionale

Possono le politiche di decontribuzione favorire l’occupazione stabile, con effetti duraturi nel tempo? Secondo i dati di uno studio dell’Osservatorio di Veneto Lavoro sembrerebbe proprio di sì.

I ricercatori dell’ente strumentale della Regione del Veneto, che ha tra le sue funzioni quella di monitorare l’andamento del mercato del lavoro, hanno infatti misurato gli effetti delle due misure di incentivazione al tempo indeterminato introdotte nel 2015 e nel 2016, dimostrando come queste abbiano avuto un ruolo decisivo non solo nello spingere la ripresa occupazionale ma anche nel determinare rapporti di lavoro più duraturi nel tempo.

Dopo diversi anni di saldo occupazionale negativo, infatti, nel 2015 si è registrato un guadagno di 44 mila rapporti di lavoro e tra il gennaio di quell’anno e la fine del 2019 il bilancio complessivo è di 190 mila posti di lavoro in più. La concomitante crescita del part time non ha consentito di veder aumentare la produttività di lavoro complessiva, ma tale risultato ha permesso al Veneto di toccare nuovi massimi occupazionali.

La decontribuzione è stata particolarmente apprezzata dalle imprese, considerato che oltre il 70% delle assunzioni che ne avevano diritto ha beneficiato dell’esonero contributivo. E al termine delle agevolazioni previste non si è osservata quell’ondata di licenziamenti che in molti temevano, segno che le assunzioni effettuate non erano legate solo al vantaggio economico che ne sarebbe derivato ma dettate da effettive esigenze di personale. Anzi, i rapporti di lavoro esonerati si sono dimostrati più duraturi di quelli instaurati prima dell’entrata in vigore degli incentivi, con tassi di sopravvivenza di dieci punti percentuale superiori.

Per approfondimenti sugli effetti delle politiche di incentivazione sulla crescita dell’occupazione stabile è possibile consultare la ricerca di Veneto Lavoro “I contratti a tempo indeterminato tra incentivi e nuova regolazione: persistenze e discontinuità”, pubblicata nella sezione dedicata del sito www.venetolavoro.it.


News News


    Informazioni Informazioni