Archivio notizie Archivio notizie

Indietro

Report crisi aziendali Veneto primo trimestre 2019

Veneto: sempre meno aziende in crisi

Nel primo trimestre 2019 le aziende coinvolte da una procedura formale di crisi sono state 46 contro le 54 dell’anno precedente

Prosegue in Veneto il calo delle aziende coinvolte da procedure di crisi aziendale: tra gennaio e marzo 2019 quelle che hanno comunicato l’avvio formale di una crisi sono state 46, contro le 54 dello stesso periodo del 2018. È quanto emerge dall’ultimo report di Veneto Lavoro sulle crisi aziendali in regione.

Ad aumentare lievemente è il numero dei lavoratori potenzialmente coinvolti, circa 1.550. Ciò è dovuto al coinvolgimento di aziende di più grandi dimensioni e con un numero maggiore di dipendenti. I miglioramenti nella congiuntura economica regionale sembrano avvalorati anche dal numero dei licenziamenti complessivi riferiti a contratti a tempo indeterminato: nel primo trimestre dell’anno se ne sono verificati 8.100, circa 200 in meno rispetto al 2018. Di questi, 6.100 riguardano licenziamenti per motivi economici, 1.500 per motivi disciplinari e circa 500 a seguito di procedure di licenziamento collettivo.

Complessivamente, le aziende interessate da almeno un evento di crisi (procedura di crisi o Cigs) nell’ultimo anno sono state 244, la maggior parte delle quali concentrate nei settori del metalmeccanico (62) e del Made in Italy (60). Il 15% delle aziende risulta multilocalizzata, ovvero con più sedi di lavoro distribuite sul territorio veneto, mentre 52 aziende sono situate in provincia di Venezia, 43 a Padova, 40 a Vicenza, 28 a Treviso, 27 a Verona, 10 a Belluno e 8 a Rovigo.

Il report di Veneto Lavoro sulle crisi aziendali nel primo trimestre 2019 è disponibile alla pagina dedicata www.venetolavoro.it/crisi-aziendali.


News News


    Informazioni Informazioni